Dal doppio al triplo mento

Il Natale ci ha gonfiati di cibo, ci ha regalato un quarto mento e lo stomaco talmente aperto che continuo a mangiare tutto (qui lo ho avvisati che potrei morderli presa da raptus bulimico).
Il 23 l’abbiamo passato due ore a comprare cose orribili e bruttissime da usare come premi di una tombola napoletana gestita dal GentilConsorte (che è tunisino ricordo, ma che, per l’occasione, sfoggiava un accento napoletano delizioso)
E così il 25 dicembre è passato tra un “90 o’muerto che parla” a “28 e’ zizze”!(il preferito del Consorte)
Scartando regali improbabili, brutti e inutili.

20131231-093348.jpg
Grasse risate.
Il GentilFiglio ha scartato regali, ha giocato, ha ricevuto baci da nonni, zie e prozie.
Sta iniziando a mettere in dubbio l’esistenza di Babbo e ci scruta col sopracciglio alzato.
Ma nel dubbio ancora ci credicchia.
Sia mai che non gli arrivano più i regali!
Io ho riso e mi sono goduta famiglia e parenti.
Il Consorte si aggirava per casa parlando da solo e ricordandosi che per il prossimo anno tutti dovremmo cambiare religione, che il Buddismo per lui non è male perché il Natale non si festeggia.
Insomma il solito Grinch.
La punizione divina è scattata.
(Ora però vai a capire se l’ha azionata Gesù o Buddha)
Il Consorte si stava tagliando quei 4 peli che ha in testa per essere belloccio a Natale, ma è deceduto il taglia capelli.
Di 24 dicembre alle 18.
Tutti chiuso fino al 27.
E così si è fatto le feste così.

20131231-094129.jpg
(Che se guardi bene quella chiazza può raffigurare: un gatto nero con la coda alzata, le corna o se si vuole andare sul romantico anche un cuore .. Va bene basta non infierisco oltre.)
Parenti impanicati che pensavano se lo fosse fatto apposta, della serie taglio tipo calciatore o concorrente del grande fratello.
Altri che gli davano pacche sulle spalle dandogli coraggio “che l’alopecia si affronta”.
Io che ridevo sotto i baffi, Lui sempre più affranto.
Comunque una cosa è sicura: ci ricorderemo per sempre di questo Natale.
È colato il sugo del polipo in macchina.

Questa sera ultimo dell’anno.
Auguri a tutti.
Auguri di vivere la vita appieno.
Noi festeggiamo proseguendo con “la tombolata e la mangiata”: squadra che vince non si cambia!
Ci “scriviamo” l’anno prossimo!
Ah… Da Lunedì dieta vero?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Baslafritta pensiero e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...