Il GentiFiglio in punizione

Ieri il GentilFiglio è tornato a casa e, come se nulla fosse, tra un “mamma guarda che foglie!” e un “i biscotti proprio non mi andavano per merenda”,
ci infila “la maestra mi ha messo in punizione .. Per la prima volta!”
Giro gli occhi rapidamente per catturare il suo sguardo “Come mai? Cosa è successo?”
E niente.. Si sono “solo” lanciati le forchette a tavola.
La maestra l’ha punito e l’ha messo in punizione e bla, bla, bla…
Pensarlo in punizione è una cosa nuova: lui che è un ragioniere travestito da bambino.
La stessa maestra questa mattina mi ha detto sottovoce che proprio le è dispiaciuto farlo, e io ho risposto che se l’ha meritato semplicemente ben venga.
È un bimbo e deve sbagliare.
E gliel’ho spiegato anche al GentilFiglio che, se uno fa uno sbaglio genuinamente, significa che ha la possibilità solo di migliorarsi, significa che chi c’è intorno e ti vuole bene ti sta solo dicendo cosa può essere giusto.
Non le accetta volentieri le strillate, perchè non è mai stato abituato.
Se ripenso non ha mai fatto grandi cose pericolose.. è sempre stato un bambino prudente e molto dolce.
Empatico a grandi livelli.
Forse troppo responsabilizzato.
Mi colpisce come interiorizza ciò che accade.
Ultimamente lo fa sempre di più: riporta lapidario una frase e dentro quelle tre parole c’è un mondo.
Spesso sono in difficoltà.. Non riesco a capirlo fino in fondo.
Nonostante io sia sua madre non comprendo se lui non tira fuori le emozioni perché ancora non sa dargli un nome o se fa muro tra lui e il mondo perché tutto deve procedere senza scossoni.
È fondamentale capirlo ed aiutarlo ad esteriorizzare ciò che ha dentro.
Perché come bambino deve sbagliare e come adulto deve urlare al mondo.
Si ma come?
Ma un libretto delle istruzioni qualcuno me lo può dare?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Baslafritta pensiero e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il GentiFiglio in punizione

  1. bioro76 ha detto:

    In effetti nel ruolo di lanciatore ce lo vedo poco… però dici una cosa secondo me sacrosanta: è un bambino, deve sbagliare…. ma detto tra noi, non poteva tirare uno di quegli orribili Gormiti parlanti così te ne liberavi? 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...