La natura vs me

Quando cercavamo la nostra casa i dictat erano:
A) Che fosse un po’ piu grande di 30 mq2,giusto per poter stare in due nello stesso luogo.
Così.. per socializzare tra di noi..
B) Che la cucina avesse lo spazio per la lavastoviglie.. Che per anni le mie mani hanno fatto da brillantante, sale e risciacquo delle mille padelle utilizzate.
C) Che ci fosse una camera per noi..
Perché il signorino qui , il piu basso della famiglia ( e non sono io..maligni!) appena nato, ci ha spodestato..la nostra camera è diventata la sua e noi (il popolo servente) è stato relegato in salone sul divano letto.. ” Ma che alla Creatura non glieli dai 4 mq2 che deve giocare???” .
Quindi i power rangers di plastica avevano piu spazio di me in casa mia.. Ma tant’è .. “Core de mamma” si dice a Roma.
E questi erano i must.
Io ho sempre detto di non amare i giardini, la natura e i suoi abitanti..
Io avevo proposto un bel terrazzone di cemento, con piante selezionate che neanche il regime nazista, con vasi ristretti di plastica per omaggiare gli anni 80 e tutto ciò che c’è di anti naturale..
Il marito, amante degli orti, cresciuto con campi di mele, pere, carciofi ha trovato questa mia richiesta un pelino limitante.
E vabbe’.. ” Che non vuoi dare la soddisfazione di un fazzoletto di terra alla Creatura?”
Indi per cui mi sono ritrovata una casa con tutto ciò che richiedevamo e un giardino.
Appena entrati io prospettavo un bel mattonato ovunque… Il marito invece prospettava lande di manto erboso, weekend a falciare il prato, pomeriggi a potare fiori e siepi.
La via di mezzo è stata ricoprire tutto di sassi con sprazzi qua e la’ di fiori e un orto circoscritto.
Ovviamente il Consorte ha abbandonato un secondo dopo l idea di tutto.
Il suo “IO faccio” si è trasformato in: lui che mi guarda mentre do’ la potatina quotidiana dei fiori,l’ innaffiatura serale Etc etc
Ho un da fare..
Io e la Natura ci stiamo studiando..
Ci osserviamo.. Ci piacciamo pero’…
Ogni tanto mi fa gli scherzi e mi ritrovo insetti ( anche di 1 mm.. Non faccio differenza!) e la scena è la stessa:
io che urlo “Maritoooooo!”e lui che compare tipo “Mezzanotte di fuoco” in mutande con lo scopettone che salva la gentil pulzella.
Ma l’altra sera l apoteosi.
H 3.00 di notte: rumore acuto”uheeeee’ uheee’!!”
Ma cus’è????
Con l indice tappo una narice e il marito si sveglia in apnea..
Lui:”Che c’è???”
Io:”Marito fai il tuo dovere e in ciabatte vai a proteggere il tuo territorio!Vedi cos’è!”
Lui:”Ma è un gatto!”
Fuori casa si sente “Smaramiao!! Grrr!! Miawwww!! Fhhhh!!”
E io” Se se ne salva uno lo adottiamo e lo chiamiamo higlander”
E lui” Ma noo… Litigatina tra gatti…dormi!dormi!”
Io:”Ok basta che domani mattina non mi ritrovo nulla in giardino..”
Lui:”Nooooo!”
La mattina.
Io:”Andrea corri che dobbiamo andare a scuola!!!”
Lo gnomo” Mamma corri! Brandelli di pelo di gatto!! Yooooo! Guarda che sgommata!!yeahhhh!!! Brandelli di coda!! Yuppi!!”
Devo ritrovare il numero di telefono dell’agente immobiliare…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Baslafritta pensiero e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a La natura vs me

  1. cristina ha detto:

    cioè c’era un gatto spezzettato in giardino????

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...